sabato, Luglio 11, 2020

Talvolta la persona con Sclerosi Multipla può sentire il bisogno di avere un proprio spazio di ascolto: che sia per questioni psicologiche relative alla diagnosi, alle sue relazioni o ai suoi vissuti rispetto alla malattia, la persona può sentire la necessità di essere ascoltata.
L’ascolto psicologico, però, ha a che fare con un lavoro attivo. Si tratta sì di esprimere i propri vissuti, ma anche di trovare, con l’aiuto di uno psicologo, un nuovo modo di viverli, di elaborarli e di modificarli.
Se sei interessato ad iniziare un percorso con uno psicologo del nostro team, ecco “come funziona”.

come-funziona

Scegliamo data e orario
del primo colloquio con uno psicologo.

(puoi trovare qui i nostri contatti)

Spazio di ascolto

Iniziamo con 3 colloqui conoscitivi

Al termine di questi sceglieremo
come procedere 

CONCLUSIONE

Riepilogo

Lo scopo è capire ciò che è emerso e cosa si può mettere in valigia.

FOCUS

8 colloqui (Rinnovabili)

Lo scopo è quello di focalizzare il lavoro su determinate tematiche.

PERCORSO

Percorso Psicologico

Ci si prende il tempo di seminare e riflettere.

Colloqui in studio (per chi abita in Campania)

Colloqui domiciliari (per chi abita a Napoli e in provincia, con seri problemi di deambulazione)

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Open chat
Ciao!
Hai bisogno di aiuto?